L’agopuntura migliora i disturbi del sonno associati a peri- e postmenopausa

Sono stati esaminati attraverso meta-analisi degli studi clinici gli effetti dell’agopuntura sui disturbi del sonno, sui livelli sierici di ormoni sessuali e l’eventuale associazione fra queste variabili, in donne in perimenopausa e postmenopausa.

Gli autori hanno implementato una ricerca sistematica su database elettronici biomedici [EMBASE, PubMed, PsycINFO, CINAHL, ClinicalTrials.gov, WDCD (Wanfang Data Chinese Database) e CKRID (China Knowledge Resource Integrated Database)] allo scopo di identificare gli studi; hanno inoltre allargato la ricerca avvalendosi dei riferimenti bibliografici presenti nei report ottenuti dalle ricerche su database.

L’agopuntura risulta associata a una significativa riduzione della probabilità di disturbi del sonno, a un aumento della secrezione di estradiolo e a una riduzione della secrezione sierica di ormone follicolo-stimolante

Nella revisione e meta-analisi sono stati inclusi solo studi clinici controllati e randomizzati che avevano esaminato gli effetti dell’agopuntura sui disturbi del sonno in donne in perimenopausa o postmenopausa.

Nel loro lavoro gli autori hanno seguito le raccomandazioni PRISMA (Preferred Reporting Items for Systematic Reviews and Meta-Analysis statement).

Sono stati infine identificati e dettagliatamente analizzati 31 studi clinici (34 effect sizes) che hanno coinvolto complessivamente 2.433 partecipanti.

Dall’analisi dei dati è emerso che l’agopuntura risulta associata a una significativa riduzione della probabilità di disturbi del sonno (odds ratio [OR] 0.21, Intervallo di Confidenza 95% 0,14-0,31), a un significativo aumento della secrezione di estradiolo (7,56 pg/mL, IC95%: 4,03-11,08) e ad una riduzione della secrezione sierica di ormone follicolo-stimolante (-6.75 mIU/mL, IC95%: fra -12,16 e -1.34) e dell’ormone luteinizzante (-2.71 mIU/mL, IC95%: fra -4,22 e -1,20).

L’analisi comparata delle variabili sonno ed estradiolo ha permesso di documentare che l’entità dei cambiamenti di quest’ultimo (lievi, moderati, importanti) risulta correlata alla variabile sonno: i cambiamenti maggiori sono risultati associati ad una più bassa probabilità di disturbi del sonno (OR 0,07 e 0,36, P = 0.02).

Gli autori della meta-analisi concludono osservando che l’agopuntura risulta associata ad una significativa riduzione dei disturbi del sonno fra le donne che ne soffrono quale sintomo associato alla menopausa.

Secondo gli autori i risultati ottenuti suggeriscono che l’agopuntura dovrebbe essere adottato come parte di un approccio multimodale per migliorare i disturbi del sonno nelle donne in perimenopausa e postmenopausa.

Revisione e meta-analisi realizzata da associati a: School of Nursing, College of Nursing, Taipei Medical University, and the Sleep Science Center, Taipei Medical University Hospital, Taipei, Taiwan.

Chiu HY, Hsieh YJ, Tsai PS. Acupuncture to reduce sleep disturbances in perimenopausal and postmenopausal women: A systematic review and meta-analysis. Obstet Gynecol 2016, Feb 4;127(3):507-15.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati