Agopuntura efficace nell’intestino irritabile: i risultati di una metanalisi

Sanfte Medizin im Verdauungstrakt - InfografikUna serie di risultati hanno documentato benefici dell’agopuntura in pazienti con sindrome dell’intestino irritabile (IBS), ora confermati da una meta-analisi. Gli autori hanno individuato in Medline, PubMed, Scopus, Web of Science e Cochrane Central Register of Controlled Trials gli studi clinici in doppio cieco e controllati verso placebo (pubblicati fra il 1966 e il febbraio 2013) che hanno indagano l’efficacia dell’agopuntura nel trattamento della sindrome dell’intestino irritabile. Gli studi sono stati sottoposti a screening allo scopo di valutare la loro corrispondenza ai criteri di inclusione della meta-analisi in termini di randomizzazione, controlli e misure di risultato. Allo scopo di valutare la qualità degli studi gli autori hanno utilizzato il punteggio Jadad modificato. I dati sottoposti a meta-analisi sono stati processati utilizzando il software STATA 11.0 e RevMan 5.0. I bias di pubblicazione sono stati valutati utilizzando i test di Begg e di Egger. Sei studi clinici randomizzati e controllati verso placebo hanno soddisfatto i criteri di inclusione e sono stati inclusi nella meta-analisi. Il punteggio Jadad è risultato >3 e cinque studi erano di elevata qualità. Dall’analisi dell’eterogeneità è emerso che gli studi non generavano eterogeneità nella meta-analisi. Il test di Begg ha restituito un valore di p=0,707 e quello di Egger p=0,334, evidenziando l’assenza di bias di pubblicazione. I risultati della meta-analisi sono stati sintetizzati con rappresentazione grafica “Forest Plot”. FP è un modo di rappresentare i dati di una meta-analisi suddividendo con una linea verticale l’area di rappresentazione in due parti distinte, da un lato gli studi a favore del trattamento attivo e dall’altro del controllo; grazie ad una serie di convenzioni grafiche è possibile desumere per ogni singolo studio l’entità dell’effetto, l’intervallo di confidenza (IC) e il peso sul risultato globale; si tratta di una sorta di “foresta delle evidenze” composta dai vari alberi (i risultati dei vari studi) e da un “diamante” che rappresenta graficamente il risultato complessivo della meta-analisi: l’altezza del centro indica la stima puntuale e complessiva dell’effetto e i lati l’IC. Relativamente ai dati dei singoli studi, uno stava sul lato agopuntura ma contiguo alla linea di non significatività, mentre gli altri 5 stavano completamente sul lato dell’agopuntura, anche se le linee IC di 4 di questi studi intersecavano la linea verticale di non significatività; complessivamente il diamante (risultato globale della meta-analisi) stava completamente sul lato agopuntura a indicare un risultato positivo della meta-analisi, dei dati accorpati. Il rischio relativo complessivo di miglioramento clinico con l’agopuntura era 1,75 (IC95%: 1.24-2.46, p = 0.001). L’implementazione dei dati nei due software STATA 11.0 e RevMan 5.0 ha confermato una efficacia significativa dell’agopuntura nel trattamento dell’IBS. Gli autori della meta-analisi concludono scrivendo che il trattamento con agopuntura ha evidenziato, clinicamente e in termini statisticamente significativi, effetti sui sintomi IBS. Meta-analisi realizzata da associati a: Guan-Qun Chao, Department of Family Medicine, Sir Run Run Shaw Hospital, Zhejiang University, Cina. Chao GQ, Zhang S. Effectiveness of acupuncture to treat irritable bowel syndrome: A meta-analysis. World J Gastroenterol 2014, Feb 21;20(7):1871-7.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati