Agopuntura nella secchezza oculare post-menopausa

0
88

Con la menopausa la carenza di estrogeni porta a una ridotta secrezione da parte delle ghiandole esocrine e, fra queste, anche delle ghiandole lacrimali, potendo quindi determinare secchezza oculare.

Secondo uno studio cinese, il trattamento combinato di agopuntura con lacrime artificiali aiuterebbe a risolvere il problema della secchezza oculare post menopausa

Secchezza oculare e menopausa

Gli autori di questo studio si sono posti l’obiettivo di indagare l’efficacia dell’agopuntura nel trattamento della secchezza oculare in donne in postmenopausa e identificare i possibili meccanismi coinvolti. Nello studio sono state coinvolte 22 donne in postmenopausa con secchezza oculare che sono state assegnate random a uno dei due gruppi di trattamento previsti, con lacrime artificiali (LA) o con queste associate ad agopuntura (LA+AG).

Dopo le valutazioni clinica di baseline e la raccolta dei campioni di lacrima, ogni paziente ha ricevuto la terapia assegnata per 2 mesi. I campioni ottenuti dal gruppo LA+AG sono stati sottoposti a cromatografia bidimensionale accoppiata con spettrometria di massa tandem (2D nano-LC-MS/MS). L’analisi di western blot è stata invece eseguita sui campioni di entrambi i gruppi.

I risultati dello studio cinese

L’analisi dei risultati ha evidenziato che dopo il trattamento i punteggi OSDI (Ocular Surface Disease Index), i punteggi relativi alla valutazione dei sintomi e quelli relativi alla valutazione dei segni e il tempo di rottura del film lacrimale sono risultati tutti significativamente migliorati in entrambi i gruppi (P=0,000). Inoltre, i punteggi relativi alla valutazione dei sintomi sono risultati significativamente migliorati nel gruppo con AG+LA (P=0,000) rispetto al gruppo con solo LA. La valutazione 2D nano-LC-MS/MS ha identificato 2.411 proteine, 142 delle quali sono risultate sotto-regolate e 169 sovra-regolate.

Dopo l’agopuntura aumentano le proteine secrete

Dopo il trattamento combinato AG+LA è aumentata l’abbondanza delle proteine secrete, mentre sono diminuite le proteine citoplasmatiche (Pearson’s χ(2) test, P=0,000 per ambedue); sono risultate più abbondanti anche le proteine coinvolte nell’immunità e nella regolazione (rispettivamente P=0,040 e P=0,016), mentre i componenti e le proteine legate alla proliferazione sono state ridotte (rispettivamente P=0,003, P=0,011).

Gli autori della sperimentazione osservano che il trattamento combinato di agopuntura con lacrime artificiali ha aumentato la sintesi e la secrezione delle proteina e ha migliorato i sintomi clinici. Secondo gli autori questi risultati indicano che l’agopuntura può essere un trattamento complementare per la secchezza oculare in donne in post-menopausa. Il testo integrale del report può essere letto gratuitamente e integralmente via PubMed.

Ricerca realizzata da associati a: Department of Ophthalmology, Shanghai Tenth People’s Hospital, Tongji University School of Medicine, Shanghai.

Liu Q, Liu J, Ren C, Cai W, Wei Q, Song Y, and Yu J. Proteomic analysis of tears following acupuncture treatment for menopausal dry eye disease by two-dimensional nano-liquid chromatography coupled with tandem mass spectrometry. Int J Nanomedicine. 2017;121663-1671.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here