Attenzione alle punture di insetto

Mentre alcune infezioni persistono tutto l’anno, altre presentano una spiccata stagionalità. In estate si passa molto più tempo all’aperto ed in mezzo al verde, è per questo che  l’AMCLI – Associazione Microbiologi Clinici Italiani – lancia un appello affinché vengano messe in atto tutte le precauzioni necessarie per evitare quelle infezioni che possono essere causate da banali punture di insetti mettendo a rischio la nostra salute. “Nei laboratori di microbiologia clinica, a fronte di una diagnostica di base che è stabile tutto l’anno, vi è una diagnostica stagionale piuttosto complessa, che ci vede in prima linea perché si tratta di infezioni diagnosticabili solo attraverso indagini microbiologiche” afferma Pierangelo Clerici – Presidente AMCLI – “siamo comunque preparati ad affrontare anche queste emergenze estive”. I principali agenti infettivi che possono essere contratti anche nel nostro Paese:

West Nile virus, virus trasmesso dalle punture di zanzare (anche dalla zanzara tigre) che può dare infezioni lievi, ma anche gravi forme di encefalite e meningoencefalite. A rischio maggiore le regioni di Veneto e Friuli (sulla base delle infezioni notificate l’estate scorsa).

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati