Oncologia Integrata. Convegno internazionale 2018

0
540

Firenze, 23-24-25 marzo

Integrazione e appropriatezza: sono le due parole chiave che governano oggi la complessità del pianeta cancro e del sistema sanitario.

Terapie integrate per il benessere del paziente

La medicina moderna, in particolare nell’ambito della patologia oncologica, si muove e si sviluppa in base a sinergie che permettono una terapia frutto di alleanze e di reti sempre più composite ed eterogenee. La visione di integrazione è quindi centrata sul benessere della persona malata. Partendo da queste solide basi è stato ideato il “Convegno Internazionale su Oncologia Integrata e Cervello Centrale e Cervelli Periferici”, a Firenze dal 23 al 25 marzo.

Professionalità diverse con un solo obiettivo

Nel capoluogo toscano convergeranno, ancora una volta, oncologi di chiara fama e medici esperti nelle terapie integrate. Queste professionalità da decenni svolgono un ruolo di supporto e assistenza nell’approccio scientifico alla malattia oncologica e a patologie cerebrali come l’ictus, secondo una visione rigorosa e aperta della medicina, condivisa da grandi istituzioni sanitarie internazionali come l’Organizzazione mondiale della sanità e i National Health Institutes statunitensi e via via confermata dalla ricerca scientifica.

Attori diversi come la Scuola di Agopuntura tradizionale di Firenze, la Regione Toscana con l’innovativo processo di integrazione delle medicine complementari nel sistema sanitario pubblico, l’Ordine dei Medici e l’Università, lavorano da decenni per rafforzare questo approccio sia sul piano istituzionale sia nella formazione di operatori moderni e professionalmente idonei. La prospettiva concreta di riunire le diverse realtà di cura sotto un’unica medicina è sempre stata la missione di ARTOI sin dalla sua nascita, più di 10 anni fa.

I progressi delle terapie integrate

Nelle relazioni saranno illustrati i progressi della ricerca scientifica in oncologia integrata – ossia dell’impiego complementare di terapie come agopuntura, fitoterapia, omeopatia a supporto dei malati di tumore – e le esperienze di integrazione regionali, a partire da quelle della Regione Toscana, nazionali e internazionali.

La complessità del tessuto nervoso

Nella sezione “Il cervello centrale e i cervelli periferici” sarà rappresentata la complessità dell’organizzazione del tessuto nervoso sia nel cervello sia in altre strutture – pelle, intestino, utero –  sempre più coinvolte nei processi emotivo-cognitivi.

Per il programma completo clicca qui

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here