Libri di auto-aiuto possono essere più efficaci dei soli farmaci contro la depressione

La scoperta arriva da un nuovo studio condotto da Christopher Williams dell’Università di Glasgow pubblicato sulla rivista Plos One. Allo studio hanno preso parte 200 pazienti inglesi con diagnosi di depressione. La metà dei soggetti affetti da depressione è stata trattata solo con farmaci antidepressivi, l’altra metà ha assunto i farmaci e ha usato libri di auto-aiuto: testi per l’aumento dell’autostima, la stimolazione delle emozioni positive, la riduzione dei problemi di insonnia. I pazienti “lettori” hanno partecipato a tre sessioni di confronto sulle letture con consulenti che li hanno aiutati ad ottenere il massimo risultato mettendo in pratica i suggerimenti dei libri. Già dopo quattro mesi, coloro ai quali erano stati prescritti i libri dimostravano di avere livelli di depressione più bassi di quelli riscontrati al momento della diagnosi e di quelli registrati nei pazienti trattati solo con i farmaci.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati