Meditazione e qualità di vita: 47 studi ne riconoscono l’importanza

Un team di ricercatori ha studiato gli effetti della meditazione sulla qualità di vita e su vari disturbi dell’adulto: ansia, depressione, disturbi dell’attenzione, dipendenza da sostanze, problemi del sonno, sovrappeso. La ricerca è stata effettuata raccogliendo e analizzando i dati di studi scientifici già esistenti, presi da varie riviste, valutandone l’affidabilità attraverso l’individuazione di 4 caratteristiche principali: precisione, consistenza, chiarezza e rischi di parzialità. Il metodo utilizzato è stato quindi di tipo statistico. Alla fine della raccolta dati, la ricerca ha incluso ben 47 studi, per un totale di 3515 partecipanti. I risultati hanno dimostrato l’influenza della meditazione su alcuni ambiti, in particolare: miglioramento dell’ansia, depressione e controllo del dolore. Moderata invece l’evidenza che sia utile per migliorare anche casi di stress e malattie mentali. In tutti gli altri casi, la meditazione non si è mostrata migliore di altri interventi, come terapie comportamentali ed esercizi. Secondo lo studio, quindi, medici dovrebbero essere preparati a informare i loro pazienti del ruolo che la meditazione può avere nel recuperare la tranquillità e superare i periodi di stress. Jama Internal Medicine, versione online. Madhav Goyal; Sonal Singh; Erica M. S. Sibinga; Neda F. Gould; Anastasia Rowland-Seymour; Ritu Sharma; Zackary Berger; Dana Sleicher; David D. Maron; Hasan M. Shihab; Padmini D. Ranasinghe; Shauna Linn; Shonali Saha; Eric B. Bass,4; Jennifer A. Haythornthwaite. Meditation for Psychological Stress and Well-being. 6 gennaio 2014.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati