Floriterapia al femminile

0
534

Se la malattia è anche comunicazione di una frattura tra l’Io Superiore e la personalità che lo limita, la paziente stessa comunica questo conflitto con tutto ciò che può: gesti, sorriso, occhi, postura, movimenti della mano, respiro, saluto, tono della voce.

È un complesso linguaggio cifrato, da esplorare e tradurre in una richiesta concreta d’aiuto.

Indicazioni terapeutiche pratiche

La nuova edizione di “Floriterapia al femminile”, di Marcella Saponaro, edita da Tecniche Nuove, dopo la descrizione dei singoli rimedi floreali passa perciò all’applicazione terapeutica pratica: uno sguardo approfondito sul punto di vista quotidiano che parte proprio dal colloquio con la paziente, dalla sua storia, dai conflitti che vive, grazie a un approccio essenzialmente psicosomatico. In questa parte del libro i professionisti floriterapeuti trovano consigli preziosi e originali, frutto dell’esperienza clinica dell’autrice.

Un approccio olistico

Le principali sindromi ginecologiche vengono considerate da un punto di vista olistico, con l’analisi dei conflitti specifici. Grazie a questo viene suggerita la scelta dei rimedi floreali, che aiuterà i lettori floriterapeuti nella gestione clinica dei vari disturbi avvalendosi dei kit inglesi, californiani, australiani e francesi. Ogni singolo capitolo clinico è completato dalle possibili sinergie terapeutiche consigliate. Si attinge in particolare all’aromaterapia (psicoaromaterapia), alla nutripuntura e alla tecnica delle microdosi.

L’autrice

Marcella Saponaro laureata in Medicina e Chirurgia a Pisa, specialista in ginecologia, agopuntura, nutripuntura e medicina psicosomatica, ha studiato e approfondito la floriterapia di Bach e la gemmoterapia. Da molti anni, nella cura dei disturbi ginecologici, coniuga sinergicamente un approccio terapeutico genuinamente olistico con diverse tecniche apprese nel campo delle medicine naturali e non convenzionali. Oltre all’attività terapeutica conduce corsi e seminari di naturopatia in Italia e all’estero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here