Guida pratica alla Dietagift e all’alimentazione di segnale

2153

guida pratica alla DietagiftLa differenza tra una dieta valida e una che non lo è non sta nella quantità di cibo consumata, ma nella qualità dello stesso.
Un gran numero di nutrizionisti ritiene ancora ingenuamente che “una caloria sia sempre una caloria”, sottintendendo con ciò che se si mangia una caloria in più, questa inevitabilmente genererà ingrassamento. Purtroppo le cose non stanno così.

DietaGift (dieta di segnale) basa i suoi effetti sulla regolazione ipotalamica verso l’accumulo o il consumo grazie allo stimolo naturale di molecole segnale. L’azione di queste molecole (leptina, resistina, visfatina, adiponectina), che rispondono in modo preciso a modifiche nello stile di vita, rende del tutto superato, perché scientificamente obsoleto, il calcolo delle calorie come sistema di dimagrimento.Qualunque regime dietologico che oggi ignori questi aspetti è destinato all’insuccesso o a successi solo temporanei o casuali.

Guida pratica alla Dietagift e all’alimentazione di segnale (non esistono scoiattoli obesi) è un vademecum aggiornato per capire come dimagrire preservando la propria salute.

L’autore

LUCA SPECIANI è medico chirurgo e agronomo alimentarista con master internazionale in nutrizione e dietetica. Ideatore della DietaGIFT e coordinatore del gruppo dei medici di segnale, è presidente dell’AMPAS (medici per un’alimentazione di segnale). È docente di master universitari a Milano e Roma. Maratoneta e triathleta, e istruttore Fidal, Fitri e NW, è dal 2009 responsabile medico nutrizionale della nazionale italiana di ultramaratona.