Obesità e perdita di peso influenzano la lunghezza dei telomeri

0
770

Con l’aumento degli studi scientifici sulla biologia dei telomeri, le regioni terminali e protettive dei cromosomi, si sta progressivamente approfondendo la nostra conoscenza sui meccanismi molecolari implicati nell’invecchiamento umano, nella genesi dei tumori, nell’obesità e in numerose disfunzioni metaboliche.
Era già noto che telomeri più corti favoriscono lo stress ossidativo e i processi infiammatori che si associano all’obesità, ma un team di ricercatori brasiliani (“Obesity, weight loss, and influence on telomere length: New insights for personalized nutrition”ha ora scoperto che la perdita di peso promuove non solo il miglioramento dell’infiammazione cronica, ma anche la conservazione dei telomeri e la riparazione del DNA. E, soprattutto, ha visto che le strategie adottate per dimagrire non sono tutte uguali, perché hanno influenze diverse sui telomeri.

Negli interventi basati sull’esercizio fisico e sulla riduzione dell’assunzione di zuccheri e grassi saturi si osserva generalmente, oltre alla perdita di peso, anche una preservazione dei telomeri. Un’altra modalità per dimagrire è offerta dalla chirurgia bariatrica che tuttavia, fanno notare gli autori dello studio, ha offerto finora risultati controversi, forse dovuti alle diverse tecniche chirurgiche utilizzate e che «potrebbero essere associati allo stato catabolico osservato nell’immediato periodo postoperatorio, che a sua volta è in grado di accelerare il logoramento dei telomeri». D’altra parte, i miglioramenti metabolici che spesso si ottengono nel medio e lungo periodo possono riflettersi in modo benefico sulla lunghezza dei telomeri, la cui misura, unita a specifiche varianti geniche, potrebbe costituire un importante indicatore clinico e fornire indicazioni per il trattamento.
Un aspetto particolarmente interessante è che anche lo stato psicologico può influire sull’accorciamento dei telomeri nei globuli bianchi: è quindi importante che le strategie di dimagrimento ne tengano conto, rafforzando le spinte motivazionali e cercando di ridurre gli stress che possono facilmente accompagnarsi alle restrizioni alimentari.

Studio effettuato da ricercatori dell’Università di San Paolo, in Brasile.
Welendorf C, Nicoletti CF et al. Obesity, weight loss, and influence on telomere length: New insights for personalized nutrition. Nutrition. 2019 Oct; 66:115-121.