Omeopatia e raffreddore allergico

0
245

Allergia significa altra reattività, altra reazione. Indica una ipersensibilità anormale a sostanze comunemente accettate dall’organismo. Tra i rimedi omeopatici consigliati in questi casi vi sono:

  • Sabadilla
  • Pulsatilla
  • Arsenicum iodatum

Sabadilla

È il rimedio utilizzato per il classico raffreddore allergico dovuto alla presenza di pollini, che si manifesta con forti starnuti e abbondanti secrezioni che determinano a volte anche un sanguinamento delle mucose. La secrezione è acquosa, e possono essere presenti dolori a livello frontale e congiuntivite.

Pulsatilla

Questo rimedio è adatto soprattutto quando il raffreddore si manifesta durante il giorno, all’esterno. Può essere presente muco acquoso, ma anche muco giallo, giallo-verdastro di cui non ci si riesce a liberare.

Arsenicum iodatum

Caratteristico per il raffreddore da fieno (con starnuti, colamento di naso, sangue dalle mucose), si rivela utile soprattutto per la contemporanea presenza di congiuntivite.

Caso clinico

Esaminiamo il caso di un paziente maschio di 33 anni, affetto da rinite allergica perenne, che qualche volta si trasforma in asma. È allergico a cipresso, acari della polvere e graminacee. Le secrezioni del naso sono spesso accompagnate da congiuntivite.
Nell’ultimo mese il paziente è agitato, ansioso, fa fatica a dormire, e questa sintomatologia si aggiunge a quella legata all’allergia, aggravando la situazione.
Al paziente viene prescritto Arsenicum iodatum in bassa diluizione a dosi ripetute durante la giornata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here