Careggi, parto naturale al centro nascita Margherita

4713

B355011RKTCMYK75Le tecniche di medicina cinese, oltre all’uso di posizioni antalgiche, immersione in acqua per il travaglio e il parto, massaggio e digitopressione, vengono utilizzate nel Centro Nascita Margherita, struttura dedicata al parto naturale del Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze. “L’assistenza alla madre e al neonato presso il centro Margherita ha il significato di promuovere la salute materno infantile nel processo fisiologico della nascita: pone la donna al centro dell’evento nascita e riporta in primo piano le sue potenzialità, e le sue competenze materne, riducendo al minimo indispensabile gli interventi.” spiega Rita Breschi, ostetrica responsabile del Centro, “A gestire il centro nascita è un gruppo di ostetriche che si prende cura della donna, dalla fine della gravidanza, durante il parto e il puerperio, fino alle dimissioni dell’ospedale. Le donne dunque sono assistite dalle ostetriche e partoriscono sotto la nostra responsabilità.” Continua Breschi: “Il centro nascita fa parte del Dipartimento Materno infantile dell’Ospedale Careggi di Firenze. Il Centro Margherita è collegato al reparto con un corridoio, per la gestione dei casi che durante il travaglio, il parto, o il puerperio, uscendo dalla fisiologia, necessitassero di intervento medico.” Per accedere al parto nella struttura Margherita è necessario che la gravidanza sia fisiologica: una visita alla 37 settimana viene effettuata congiuntamente da un medico ginecologo e da una ostetrica. Il Centro è dotato di sale travaglio-parto, con vasca per il parto in acqua, ma differentemente da una struttura ospedaliera ha poi una zona di soggiorno pensata per accogliere l’intera famiglia, quindi il papà e i fratelli, che possono rimanere anche a mangiare ed eventualmente dormire, nelle 48 ore di puerperio in cui le mamme rimangono ricoverate. È una struttura di riferimento per l’intera area metropolitana, in cui convivono elementi di sperimentazione organizzativa e di innovazione, insieme ad una forte valenza di servizio territoriale. “La struttura fa parte dell’Ospedale Careggi, e dunque rientra nell’assistenza gratuita al parto prevista dal Sistema sanitario nazionale.” Conclude Breschi. Dall’apertura del centro nascita, nel 2007, sono nati 2500 bambini, con un media di circa 400 l’anno.