Le medicine complementari nei disturbi della terza età

0
556

terza_eta_mn_300x450L’anziano è il maggior consumatore di farmaci:
l’87% li assume regolarmente e la preponderanza del fenomeno è tre volte maggiore rispetto a quella della popolazione globale;
il 34% prende tre o quattro farmaci al giorno di una certa rilevanza, come analgesici, psicotropi e diuretici.
È estremamente importante cercare di operare in questo settore della popolazione integrando l’approccio terapeutico convenzionale nelle patologie dell’anziano con terapie complementari.
Gli obiettivi formativi principali del corso sono quindi:
• fornire agli sanitari gli strumenti idonei per l’utilizzo delle medicine complementari nelle
diverse patologie caratteristiche della terza età;
• consentire di individuare fra le diverse medicine complementari quelle più appropriate in
ciascuna singola patologia dell’anziano: patologie dolorose, disturbi digestivi e alimentari,
disturbi respiratori, ecc.;
• consentire l’utilizzo di terapie non farmacologiche che permettano di ridurre il carico
farmacologico delle persone anziane.

Il partecipante al corso potrà acquisire in informazioni utili sul possibile impiego delle medicine complementari in diverse situazioni cliniche che caratterizzano lo stato di salute della persona anziana per consentire un più corretto approccio terapeutico volto a migliorarne la qualità di vita e a ridurre il consumo farmacologico convenzionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here