Rimedi omeopatici per i disturbi gastrointestinali dei più piccoli

0
309

I disturbi intestinali in età pediatrica sono rappresentati essenzialmente dalla stipsi e dalla diarrea. L’alimentazione insufficiente e l’inappetenza ostinata possono
giustificare la stipsi nel bambino, così come una dieta povera di scorie (delle quali sono ricche frutta e verdura). Esistono poi condizioni di stipsi funzionale dovuta ad atonia del colon o tendenza all’enterospasmo come espressione di eccesso di tono vagale, con emissione di “feci caprine”; non vanno infine ignorate certe tendenze in alcuni bambini alla “pigrizia” intenzionale nell’espletare le proprie funzioni fisiologiche. Le diarree sono di osservazione ancora più comune, caratterizzate da emissioni di feci liquide troppo frequenti; esse si evidenziano specialmente nei mesi estivi, provocate da Rotavirus o, in taluni casi, da Salmonelle e sono potenzialmente pericolose nei lattanti, ove possono provocare stati di disidratazione; in caso di tossinfezioni alimentari si assoceranno frequentemente a vomito.
Considerando che la medicina convenzionale non sempre riesce a risolvere la stipsi pediatrica e le armi a disposizione per le diarree sono rappresentate essenzialmente
dai probiotici, che richiedono tempi di attesa abbastanza lunghi per verificarne l’efficacia, l’omeopatia può rappresentare una scelta preziosa per entrambe le condizioni.

Rimedi omeopatici per le stipsi

Un rimedio interessante per la stipsi da “pigrizia” è Natrium muriaticum, specialmente di fronte al rifiuto di espletare le proprie funzioni al di fuori del bagno di casa (bambini
che rifiutano di utilizzare, per esempio, i servizi igienici scolastici); si tratta di soggetti
timidi e riservati, longilinei e che prediligono cibi salati (Natrium muriaticum proviene dal comune sale da cucina). Nux vomica è rimedio di stipsi pediatrica associata spesso a coliche (colon irritabile) in bambini facilmente irritabili, competitivi e incapaci di ammettere di buon grado le sconfitte. Opium, infine, è rimedio per soggetti con
assenza di stimolo a evacuare, tendenzialmente distratti e che talora soffrono di disturbi del sonno (sonnambuismo, sonnolenza diurna).

Diarrea e omeopatia

Per la cura degli episodi di diarrea estiva annoveriamo, a livello omeopatico, Aethusa, specialmente in bambini intolleranti al latte, la cui ingestione provoca in loro numerose scariche alvine; una particolarità di questi soggetti è quella di avere una particolare predilezione per gli animali domestici. Magnesia muriatica è rimedio di diarree accompagnate da flatulenza e stati di stanchezza inusuali, in particolar modo al mattino, al risveglio. Quando il disturbo si presenta con feci di colore giallastro e piene di muco, con disturbi più frequenti all’alba, è indicato Podophyllum, che può rivelare la sua utilità anche nelle malattie infiammatorie croniche intestinali. Rheum, infine, si presenta come rimedio ideale per disturbi intestinali collegati alla dentizione, accompagnati da salivazione profusa, sudorazione notturna ed emissione di feci acide.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here