Olivello spinoso e rischio cardiometabolico: uno studio clinico

olivello_spinoso_bIl consumo di bacche e l’assunzione di relativi estratti risulta associato ad una serie di benefici per la salute. Sono ancora poche le informazioni che si hanno sull’effetto delle bacche sul metaboloma basale, sull’insieme delle sostanze che concorrono a definire e determinare il metabolismo. In questo studio sono stati quindi studiati gli effetti dei frutti di bosco sul metaboloma sierico. Si è trattato di uno studio clinico, randomizzato e cross-over, che ha coinvolto 80 donne in sovrappeso. Durante lo studio, della durata di 30 giorni, le partecipanti hanno consumato bacche secche di olivello spinoso (SBs), olio di olivello spinoso (SBo), composti fenolici di olivello spinoso (estratto etanolico) miscelati con maltodestrina (SBe + MD; 1:1) o mirtilli congelati. I profili metabolici sono stati quantificati su campioni di siero utilizzando tecniche di spettroscopia di risonanza magnetica nucleare. Dalla sperimentazione è emerso che tutti gli interventi hanno indotto un effetto significativo (p < 0,001- 0,003) sui profili metabolici complessivi. L’ effetto è stato osservato sia nei partecipanti che presentavano un profilo metabolico che rifletteva un più elevato rischio cardiometabolico al basale (gruppo B : p = 0,001-0,008) sia in coloro che avevano un profilo di basso rischio (gruppo A : p < ,001-,009). Nonostante la maggior parte dei cambiamenti relativi ai singoli metaboliti non siano risultati statisticamente significativi, dopo correzione per la molteplicità, sono comunque state osservate delle chiare tendenze alla significatività dei risultati. L’olivello spinoso ha indotto effetti principalmente a carico dei trigliceridi sierici e delle lipoproteine a bassissima densità (VLDL) e sulle sue sottoclassi che sono diminuite nel gruppo ad elevato rischio cardiometabolico al basale. Nello stesso gruppo l’assunzione di olio di olivello spinoso ha indotto una tendenza alla diminuzione delle lipoproteine a densità intermedia (IDL) e in quelle a bassa densità (LDL) e sub-frazioni di IDL e LDL. Durante il trattamento con SBe+MD le frazioni VLDL e i trigliceridi sierici sono aumentati. I mirtilli hanno causato cambiamenti favorevoli nei lipidi sierici e nelle lipoproteine ma solo nel gruppo ad elevato rischio cardiometabolico, mentre ha determinato effetti contrari nell’altro gruppo. Gli autori della sperimentazione concludono osservando che l’assunzione di olivello spinoso ha effetti metabolici che dipendono dal profilo di rischio cardiometabolico al basale. Ricerca realizzata da associati a: Departments of Biochemistry and Food Chemistry and Medicine, University of Turku, Turku, Finland; Aromtech Ltd, Tornio, Finlandia. Larmo PS, Kangas AJ, Soininen P, Lehtonen HM, Suomela JP, Yang B, et al. Effects of sea buckthorn and bilberry on serum metabolites differ according to baseline metabolic profiles in overweight women: A randomized crossover trial. Am J Clin Nutr 2013, Oct;98(4):941-51.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Medicina Integrata © 2017 Tutti i diritti riservati