Auricoloterapia: trattamento integrato del sovrappeso e dell’obesità

0
1406

A) Nel primo periodo del trattamento (1-3 mesi).

Obiettivo: migliorare l’adesione alla restrizione calorica. La terapia auricolare è associata alla prescrizione di una dieta bilanciata moderatamente ipocalorica e/o a un programma dietetico-educazionale teso a modificare le abitudini alimentari del paziente.

Riservato a quei pazienti che hanno già tentato di perdere peso senza riuscirci e/o pazienti obesi con diagnosi di BED in associazione ad adeguato intervento psicoeducazionale e psicoterapeutico Cognitivo Comportamentale (CBT). L’attività fisica rappresenta un imprescindibile aspetto del metodo Dimanat, indispensabile sia come fattore di aumento del dispendio energetico che come prevenzione della riduzione reattiva del metabolismo e della termogenesi.

B) Nella seconda fase (da 3 a 6-12 mesi).

Questa fase corrisponde al rallentamento del dimagramento, per azione di meccanismi omeostatici, che l’organismo attiva nel tentativo di riportare il peso corporeo ai valori antecedenti il calo ponderale.

Questa fisiologica reazione dell’organismo si estrinseca con una serie di meccanismi orientati al recupero del peso perduto: aumento della sensazione di fame e riduzione della sazietà, rallentamento metabolico e della termogenesi. Questa fase, presente durante il processo della perdita di peso nel 90% dei pazienti, è stata definita da Kirschenbaum “Stadio della frustrazione”. Si caratterizza per una notevole difficoltà a controllare ulteriormente la dieta; inizialmente sono presenti saltuari episodi di iperalimentazione (lapse, letteralmente scivolata), che possono diventare, se non controllati, sempre più frequenti. Questo può far sì che il paziente ritorni più o meno completamente allo stile alimentare preesistente l’inizio della dieta (relapse) con recupero del peso perduto.

Obiettivo: mantenere l’adesione alla restrizione dietetica in atto, riducendo il fenomeno delle ricadute.

C) Al termine del periodo di calo ponderale comunque ottenuto.

(Semplice prescrizione dietetica, programma dietetico-comportamentale, farmaco assistito, bariatrico).

Obiettivo: prevenire il recupero del peso perduto a breve termine, (12 – 24 mesi), secondo quanto stabilito nel 1995 dall’“Institute of Medicine of the National Academy of Sciences” (decremento ponderale di almeno il 5% e mantenimento per almeno 1 anno.)

D) In associazione con diete a bassissimo contenuto calorico (Very Low Calorie Diets – VLCD) in pazienti con obesità severa (II grado), BMI compreso tra 35-39,9 e obesità grave (III grado), BMI uguale o superiore a 40.

Un’alta percentuale di questi pazienti sono affetti da BED o presentano sintomi di Binge Eating (non classificabili come pazienti affetti da BED, in questo caso la stimolazione auricolare si accompagna ad un adeguato Intervento psicoeducazionale e psicoterapeutico (CBT).

Obiettivo: migliorare l’adesione alla restrizione dietetica, favorire il mantenimento del peso perduto.

Giancarlo Bazzoni

Scuola Medica Italiana AgopunturaAuricoloterapia G.S.A.T.N.

Sassari – www.auricoloagopuntura.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here